Una babele di linguaggi

Vi è nel panorama della fisica una sconcertante frammentazione dei formalismi impiegati: i trivettori alla Gibbs, i numeri complessi, i quadrivettori di Minkowski, le matrici di Pauli, i tensori, gli spinori complessi nella fisica quantistica, le algebre di Lie, i quaternioni utilizzati per descrivere le rotazioni dei corpi rigidi.

Insomma, se la fisica è riuscita nella straordinaria opera di unificare fenomeni diversissimi riconducendoli alla radice comune, purtroppo i linguaggi e le tecniche appaiono ancora frammentati.

fenomeni fisici, rappresentati dal fiume, operati da eminenti studiosi, rappresentati dai villaggi. È evidente la confluenza di questo grande fiume nel corso dei secoli.

Quanto sarebbe bello trovare una struttura matematico-geometrica comune a tutti questi mondi che anch’essa confluisca in un unico formalismo! L’algebra geometrica promette proprio questo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.